Comuni e Cantoni sono dei partner e fungono da interfaccia fra gli interessati e fondssuisse. Essi sono punti di riferimento e interlocutori diretti.
 
Comuni
Il Comune sul cui territorio si trova l’oggetto danneggiato, designa degli esperti imparziali per l’accertamento e la stima dei danni. Il Comune è di norma anche il primo punto di riferimento per gli interessati (con riserva dei regolamenti speciali
vigenti nei singoli Cantoni). Il perito comunale verifica i dettagli, ad esempio, se per la particella in esame sussiste
un’assicurazione contro la grandine, se un’altra prestazione assicurativa entra in linea di conto, oppure se i lavori di
rispristino possono eventualmente essere sussidiati dalla Confederazione, dal Cantone e/o dal Comune. Il perito comunale informa gli interessati sui principi dell’indennizzo e allestisce un verbale di stima.
 
I Comuni registrano i dati necessari, compilano i moduli e trasmettono le domande a fondssuisse per il tramite dell’ufficio cantonale.

Notificare subito il danno

Il danno dovrebbe essere notificato all’ufficio cantonale al più tardi entro tre mesi dal verificarsi o dall’appuramento dei danni.
 
Cantoni
Gli uffici cantonali competenti trasmettono a fondssuisse le notifiche dei danni ricevute dai Comuni. Essi hanno il diritto di fare valutare i danni o di fare verificare le stime da esperti propri.
 
I collaboratori di fondssuisse dipendono dall’invio di notifiche dei danni e verbali di stima compilati correttamente e per
intero. Sulla base della documentazione fondssuisse deve potersi fare un quadro preciso del danno. Una verifica in loco da parte di rappresentanti di fondssuisse è possibile solo in pochi casi. Fotografie e schizzi sono d’aiuto.
 
In caso di sinistri di dimensioni ingenti o particolari: contattate tempestivamente gli esperti di fondssuisse!
 
Formulari

System by cms box Login

© 2016 fondssuisse